Legacy

ASSOMELA - Associazione Italiana Produttori di mele, pur assicurando il massimo impegno al fine di garantire la correttezza e la completezza delle informazioni fornite attraverso questo sito Web, non si assume alcuna responsabilità in ordine ad eventuali errori inesattezze ed omissioni.

Di conseguenza ASSOMELA - Associazione Italiana Produttori di mele non si assume la responsabilità per danni di qualsiasi natura che possano eventualmente derivare dall’accesso al suddetto sito web e dall’utilizzo delle informazioni da esso fornite.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza periodicità predefinita, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all’art. 1, c. III, L. 62/2001.

×

Privacy

Tutti i dati contenuti in questo sito sono trattati ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. n° 196/2003 del Codice in materia di protezione dei dati personali.

A coloro che interagiscono con i servizi Web di ASSOMELA - Associazione Italiana Produttori di mele, accessibili per via telematica a partire dall'indirizzo:

http://www.assomela.it

sono invitati a rispettare la legge sul trattamento dei dati.

ASSOMELA - Associazione Italiana Produttori di mele precisa che tutti i dati sono solo per uso consultivo e ASSOMELA - Associazione Italiana Produttori di mele opererà nelle dovute sedi qualora se ne facesse uso illecito o non autorizzato.

×

Credits

Progetto Grafico Creazione Sito

ideazione grafica, progetto coordinato, html, animazioni js, implementazioni php e ottimizzazione per motori di ricerca

MAURO MAZZETTO

www.mauromazzetto.it

×

NEWS

Assomela, il valore delle Indicazioni d'origine
Venerdì 19 November 2021 4:39 pm     Article Hits:508     A+ | a-
Assomela ed il valore delle Indicazioni d’origine:
Partecipazione al seminario della Commissione Europea in Canada
 
- Comunicato stampa –
18 novembre 2021
 
 
Su invito della Delegazione della Commissione Europea in Canada, mercoledì 17 novembre Assomela ha partecipato come unica espressione del settore frutticolo ad un seminario, organizzato in cooperazione con i produttori vitivinicoli canadesi dell’Ontario. Sono state presentate le ragioni ed opportunità che hanno portato i produttori dell’Alto Adige a proporre ed ottenere la Indicazione Geografica Protetta (IGP) per la mela Alto Adige.
Il confronto ha posto in evidenza come i prodotti provenienti da territori di particolare vocazione per la produzione di specifiche tipologie di frutta possano beneficiare della protezione di origine. I vantaggi derivanti dal riconoscimento pubblico del legame tra qualità della mela “Alto Adige” e territorio di coltivazione e provenienza riguardano sia la sicurezza che la competitività.
La “Mela Alto Adige” IGP è collocata al 14° posto tra tutte le IGP riconosciute a livello nazionale e al primo posto nel segmento ortofrutta. Tutti gli interventi nel seminario hanno confermato come il sistema delle protezioni di origine, fortemente supportato anche dall’Italia, costituisca un fattore di differenziazione positiva nel mercato. Questo è particolarmente apprezzato da consumatori interessati dalla provenienza del prodotto.
 
L’invito per Assomela, che ha elaborato i contenuti della presentazione in collaborazione con il Consorzio di Tutela Mela Alto Adige, è stato particolarmente gradito alle autorità comunitarie e agli attori del settore vitivinicolo canadese. I produttori di mele italiane, con l’esempio della Mela Alto Adige IGP, testimoniano i benefici del sistema della protezione di origine per i suoi effetti diretti sul prodotto. In più il marchio IGP funge da vettore di comunicazione delle positività di un territorio con potenziali benefici diffusi per tutti gli attori economici della filiera.